Colore e sapore, la ricetta del risotto (blu) alla pescatora

Avete mai sentito parlare del Natural Blue foods?

Si tratta di un estratto naturale di spirulina e mela 100%, senza alcun additivo sintetico né solvente organico. Ne basta una piccola quantità per colorare. I Natural Blue Foods sono privi di sapore, per questo adatti a preparazioni sia dolci che salate, sono puramente di origine vegetale (adatti anche a preparazioni vegane). Infine, sono idrosolubili e liposolubili.

risotto-pescatora-gamberi-ricetta-blue-foods-aleepepe

Lo chef Danilo Colaiquo ne ha usati per colorare di “blu mare” un gustoso risotto alla pescatora.

Ricetta per 6 pax

300 g di riso Carnaroli, 

900 ml di fumetto di pesce bianco,

10 pz calamari puliti e tagliati thai;

12 pz gamberi puliti

500 g cozze

500 g vongole

25 g Natural Blue foods (Roma fine foods)

40 g burro morbido (a pomata)

40 g olio extra vergine di oliva, 

1 pz limone 

1 pz aglio

Q.b. sale e pepe

Procedimento:

Tostare il riso con una parte dell’olio evo in un tegame abbastanza ampio. Quando il chicco di riso è bello caldo bagnare con il fumetto, un po’ di sale e del pepe. Proseguire la cottura del riso per altri 13 minuti circa, aggiungendo il fumetto poco per volta, continuando a mescolare di tanto in tanto. Contemporaneamente in una pentola a parte apriremo cozze e vongole, con un filo di olio, prezzemolo ed aglio e scotteremo molto velocemente i calamari con i gamberi, precedente marinati con prezzemolo, olio, sale, pepe, spicchio di aglio e buccia grattugiata di ½ limone.

Terminare gli ultimi minuti di cottura del riso utilizzando il liquido delle cozze e delle vongole. A cottura ultimata mescolare il burro morbido con il Natural Blu Foods, versare nel riso, con cozze, vongole, calamari, gamberi e mantecare energicamente, fino ad ottenere riso totalmente blu, se serve aggiungere un filo di olio extravergine di oliva, sistemare con sale, pepe, una grattugiata di buccia di limone. Decorare a piacere e servire.

Leggi anche:
Oliver Glowig: “Così la cucina italiana mi ha conquistato”
Kotaro Noda, lo chef giapponese con Viterbo nel cuore

Foto di: FotograficaFT

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...